"Il rifugio ti cambia la vita." - Intervista a Sofia - Una stagione di lavoro al Rifugio Locatelli.

18 febbraio 2022

Mountbnb:  "Ciao Sofia, grazie mille per averci concesso un pó del tuo tempo per questa intervista.
Sempre piú persone scelgono di creare la loro nuova vita in montagna. Mountbnb ha dedicato una parte del sito alla ricerca di nuovi lavoratori:  https://www.mountbnb.com/it/lavorare-in-rifugio-297.
La sezione è sempre aggiornata, e siamo sopresi perché ci arrivano tantissime richieste, anche se abbiamo notato che molte persone non sanno ancora bene come si svolge il lavoro e la vita in montagna; per questo motivo siamo felici di poter dare il nostro piccolo supporto raccontando la tua esperienza.
L´estate scorsa infatti hai lavorato per tutta la stagione in uno dei Rifugi piú famosi al mondo, meta ambita da escursionisti di ogni nazionalitá, il Rifugio Locatelli; tra l´altro il Locatelli ha da poco pubblicato un annuncio per la ricerca di personale (https://www.mountbnb.com/it/491/news-208)."
Sofia: Ciao Luca, innanzitutto grazie a voi di Mountbnb per questa bella iniziativa. É sempre bello poter condividere con altre persone le proprie esperienze, sopratutto se provengono poi dalle nostre passioni.

Mountbnb: "Ci piacerebbe innanzitutto chiederti, cosa ti ha portato a fare questa scelta? Sei anche tu come tutti noi appassionata di montagna?".
Sofia: "Come ben avrai capito, rientro anche io tra tutte quelle persone che sono appassionate della montagna. Fin da piccola i miei genitori mi facevano trascorrere settimane a passeggiare tra prati verdi e rocce appuntite, quindi diciamo che il fattore “montagna” rientra un po’ nel DNA di tutta la mia famiglia.
Il fatto divertente é che all’inizio, un po’ come tutti i bambini, non sopportavo di dover camminare per ore per dover raggiungere una determinata meta (ad esempio un lago o rifugio) e quindi ogni due minuti cominciavo a sbuffare e a chiedere insistentemente quando mancasse ad arrivare.
Ricordo ancora di tutte le passeggiate che abbiamo fatto insieme, delle bellissime emozioni condivise, animali della montagna avvistati e di tutte le belle dormite fatte sul plaid sotto il sole una volta arrivati alla nostra destinazione. 
Ho deciso di intraprendere questa mia scelta di andare a lavorare al Rifugio Locatelli quasi per scherzo… Un giorno mi è capitato sotto mano l’annuncio di Hugo dove appunto cercava personale per la stagione 2021 e come prima cosa ho pensato “Cavolo che bello”, noncurante di tutto quello che c’era dietro.
Così, con quel pizzico di follia, ho inoltrato a Hugo il mio curriculum dove specificavo di non aver alcun tipo di esperienza nell’ambito di cameriera, barista, cassiera ecc… All’inizio ho pensato che nemmeno avrei ricevuto una risposta e invece in un weekend di giugno mi sono ritrovata faccia a faccia con il famoso Hugo Reider. 
Si dice sempre che la prima impressione che si ha di una persona sia sempre quella giusta e ti posso confermare che nel mio caso é stato proprio così!  Dal primo momento che ho conosciuto Hugo ho sentito che mi sarei potuta fidare al cento per cento di quell’uomo dai baffi divertenti e che sembra un orsetto. Infatti per tre mesi ho considerato Hugo piú o meno come un papà, sempre pronto a aiutarti nei momenti di difficoltà, a attenderti quando uscivi e rientravi tardi la sera o a chiederti come era andata quando ti avventuravi in mezzo alle crode dolomitiche."


Mountbnb: "La tua storia é davvero appassionante, grazie! Era la tua prima esperienza o ne avevi gia fatte altre? Come é stato il tuo primo giorno? Ti sentivi disorientata o eri fin da subito a tuo agio?"
Sofia: "Questa per me é stata la mia prima assoluta esperienza in rifugio (non come stagionale in quanto già lavoro d’inverno in una scuola sci) e all’inizio non avevo assolutamente idea di cosa mi sarebbe capitato. Quando Hugo mi ha chiamato e chiesto se fossi disponibile, io ho subito e senza pensarci, detto di sì.
Quindi é così che il 26 giugno ho cominciato la mia stagione presso il Rifugio Locatelli.
Non ti nego che durante il mio primissimo giorno in rifugio mi sono sentita alquanto disorientata… non avevo nemmeno mai dormito in un rifugio! Non sapevo dov’era il bagno, come funzionasse per cena/pranzo…"


Mountbnb: "Ci sembra di vivere il tuo momento. La prima volta in Rifugio é un´esperienza adrenalinica. Il resto dello staff ti ha accolto bene?"
Sofia: "Non conoscevo nessuno! Poi però la prima sera ci siamo ritrovati tutti a tavola e le ragazze che fanno parte da più tempo dello staff del Locatelli ci hanno spiegato come funzionava, come sarebbero stati i nostri turni, come dovevamo comportarci ecc. Resi e Dania sono state parte fondamentale in tutto il mio percorso, loro c’erano sempre sia per tirarti su nei momenti di difficoltà, sia per insegnarti e poter migliorare con il tuo lavoro (quanti cappuccini schifo che ho fatto perché il latte non montava). Penso di rientrare tra quelle persone che fanno amicizia sempre “in ritardo”.. come quando da piccolo vai al mare e nel momento esatto in cui riesci ad avvicinarti al tuo amico di ombrellone quello va via. Ma nel mio caso ho avuto ben tempo per conoscere tutti coloro con cui sono stata in questi tre mesi; dallo staff della cucina, alle signore che facevano le faccende ai piani del rifugio.
A fine stagione eravamo tutti come una grande famiglia. Ci raccontavamo cosa avremmo fatto una volta scesi di nuovo a valle, dei luoghi dove saremmo andati e ci promettevamo di ritrovarci il prima possibile. Nel mio caso ho trovato persone davvero speciali, che porto tuttora nel mio cuore e che sento regolarmente tutta la settimana. Ci sono episodi che per qualcuno potrebbero risultare “banali”, ma per noi hanno significato tanto. Come ad esempio quando Franz, il pastore delle mucche che pascolavano vicino al rifugio, ci ha annunciato che nella notte era nata una vitellina e ci ha incaricati di scegliere il suo nuovo nome. Alla fine è sempre difficile staccarti da qualcuno dopo che ci hai passato quasi 24 ore vicino."


Mountbnb: "Davvero emozionante! Ci racconti delle cose bellissime! Quanto e come lavoravi durante il giorno? Quali sono le mansioni che ha svolto?"
Sofia: "La mia giornata cominciava con la colazione perché Hugo mi aveva nominata cameriera per le colazioni, quindi assieme alla mia amica e collega Martina preparavamo le diverse bevande per la colazione, pane, burro, marmellata, formaggio e prosciutto. Una volta preparati i posti degli ospiti, facevamo colazione noi…. E via a mangiare pane burro e marmellata! A fine stagione dieta detox. Poi ecco che gli ospiti arrivavano, sia quelli che avevano dormito in rifugio, sia quelli che venivano da fuori. Facevamo giri enormi di caffè (the o latte solo a bambini o persone anticaffe) e poi una volta che tutti avevano concluso, pulivamo la sala e andavamo in pausa. Ognuno di noi una volta finito il proprio turno doveva lasciare tutto in ordine per chi sarebbe venuto dopo!
Riprendevo il lavoro a pranzo e li mi spostavo alla cassa del bar… ed ecco che cominciava la lunga coda di persone che qualche volta scherzando dicevamo arrivasse fin sopra il Monte Paterno.
In quei momenti mi veniva sempre in mente quello che dice sempre mia mamma: “Sofia tranquilla, fai con calma. Tanto loro possono aspettare, sono in vacanza”. In effetti aveva ben ragione, perché sbuffare se anche siamo lenti e non si riceve subito una fetta di torta o una birra? Se si è in vacanza si ha tutto il tempo del mondo…
La mia giornata finiva poi tardo pomeriggio quando tutti i turisti mordi e fuggi tornavano in valle e noi potevamo concentrarci sui nostri ospiti. In quel momento però la mia giornata era finalmente finita!
Ovviamente non facevo questo tutti i giorni, anzi lí era bello perché variava il lavoro. Un giorno ero alla cassa, il giorno dopo facevo le bevande calde, quello dopo ancora quelle fredde oppure andavo a dare una mano giù al chiosco così potevo stare un po’ all’aria aperta e ammirare ancora meglio le Tre cime di Lavaredo."


Mountbnb: "È stato stancante? Ti sei mai sentita di voler tornare a casa?"
Sofia: "Durante questa mia esperienza non mi sono mai sentita di voler abbandonare, mai una volta ho pensato “ma chi me lo fa fare? Torno a casa”.

Mountbnb: "A cosa ti dedicavi nei tuoi momenti liberi?"
Sofia: "Sapevo che Hugo aveva comunque bisogno di tutti noi e anche se qualche sera mi addormentavo già alle 8 della sera, il lavoro mi piaceva e lo facevo volentieri. Quindi nei miei momenti liberi quando veramente avevo bisogno di “allontanarmi” dal rifugio, prendevo uno dei libri che mi ero portata da leggere e mi avventuravo su per le montagne alla ricerca di un posto solo mio dove poter stare da sola. Qualche volta ho sentito la necessità di “isolarmi”, non vedere più nessuno o semplicemente starmene per conto mio. Non nascondo che nei momenti di difficoltà mi isolavo sul mio “sasso del pianto” e li contemplavo la bellezza della montagna, mi rilassavo e poi tornavo più carica di prima al lavoro. Se non passavo le mie giornate al lago a leggere, o a guardare le montagne dal Sextner Stein, prendevo il mio kit da ferrata, casco in testa e zaino in spalla e su per il Monte Paterno o alla Torre di Toblin.
Prima di arrivare al rifugio Locatelli avevo fatto si delle belle escursioni, ma non mi sono mai avvicinata al mondo delle ferrate. Una volta indossato il kit da ferrata (prestato da un amico li del rifugio) é stato puro amore.
Così più di qualche sera io e Martina (la più grande amica che il Rifugio Locatelli potesse farmi conoscere) ci mettevamo nello zaino un panino, la borraccia con il the caldo e andavamo a fare la nostra “cena in quota”. Spesso andavamo a guardarci il tramonto sulle cime delle montagne vicino al rifugio, cenavamo e tornavamo giu con il buio.
Ricordo ancora la sera in cui siamo state al Monte Paterno. Scherzando avevamo detto a Hugo che quando avrebbe visto la luce lampeggiante della nostra pila frontale avrebbe dovuto chiamare il soccorso alpino perché eravamo in pericolo. Beh, una volta tornate giù al rifugio abbiamo chiesto a Hugo se ci avesse visto, lui ridendo ci dice: “Ragazze bastava sentire le vostre risate che riecheggiavano nelle gallerie della montagna per sapere che stavate bene e che non eravate in pericolo”. 


Mountbnb: "Rifaresti la stessa esperienza e sopprattutto la consiglieresti?"
Sofia: "Penso che ad oggi se mi chiedessero se rifarei questa esperienza direi senza ombra di dubbio di si. Infatti ho già confermato a Hugo la mia presenza per la prossima stagione estiva. Secondo me parti con un “bagaglio” piccolo, torni che quel bagaglio é il doppio se non il triplo! E non parlo di souvenir o altro ma di tutte le belle esperienze, emozioni e persone che ti porterai dietro per il resto della tua vita.

"Il rifugio ti cambia la vita.
Sali che sei una persona, torni che sei diverso (ovviamente in meglio).. sei maturo, indipendente… sei diventato grande."


Mountbnb:
"Ultima domanda, e con questa ti ringraziamo tanto per averci emozionato con la tua storia.  Quali sono le raccomandazioni che faresti a chi per la prima volta vorrebbe fare la tua stessa esperienza?"
Sofia: "Se dovessi consigliare la mia stessa esperienza a qualcun altro che ci si vuole cimentare per la prima volta, gli direi di farlo… di buttarsi a occhi chiusi e di mandare quel curriculum senza pensare a troppi se o a troppi ma.
Il svegliarsi ogni mattina e vedere le Tre cime di Lavaredo davanti gli occhi é una emozione troppo indescrivibile. Ci sono momenti in cui odi quelle montagne perché ne hai le scatole piene della gente, momenti in cui ami quelle montagne perché ti hanno fatto conoscere persone speciali, momenti in cui hai paura di quelle montagne che appena arriva un temporale si caricano di nero e nuvole e tu non puoi far altro che aspettare che il brutto tempo passi, e nel mentre…. Prepari cioccolate calde e the per gli ospiti!"


Mountbnb: "Sofia, le tue parole ci hanno fatto venire la pelle d´oca." Grazie ancora, buona vita e... buona montagna!"
Sofia: "
Grazie a voi! E´stato un piacere! Buona montagna e grazie per avermi intervistato! Spero di essere stata d´aiuto alle persone vorranno intraprendere questa meravigliosa esperienza."

Leggi tutto

Rifugio

Nome Rifugio

Rifugio Locatelli - S.Innerkofler

Italia
Sesto
Guarda
©2021 MOUNTBNB.COM | Privacy Policy | Cookie Policy