"Rifugio Selleries"

Altezza

2023 mt.

Tempo percorso

0:0 h

Gruppo montuoso

Alpe Selleries

Località

Val Chisone

"Rifugio Selleries"

Roure (Torino)
Telefono:

+39 0121842664

Cellulare:

-

E-mail:

info@rifugioselleries.it

Pernottamento
e colazione

€ 25

Mezza pensione
con colazione

€ 37

Contatta il Rifugio

Descrizione:

Il Rifugio Selleries si trova nel cuore del Parco Regionale Orsiera – Rocciavré. È una struttura molto antica: la prima costruzione risale alla seconda metà del 1800, ed in una cartolina d’inizio novecento è classificato come rifugio CAI. Nel 1922 viene inaugurata una nuova struttura più grande. Verso fine anni ’50 inizio ’60 fu realizzata la costruzione dell’ultima parte, che darà al Selleries l’aspetto attuale. La proprietà del rifugio è sempre stata di una famiglia di valligiani, proprietari, per altro, anche delle bergerie vicine e dei terreni circostanti. Nel 2001 la Regione Piemonte ha acquistato l’intero stabile, ristrutturandolo interamente per renderlo nuovamente agibile, dopo ben 5 anni di chiusura. Il Selleries dispone di 14 stanze dislocate su 2 piani, alcune matrimoniali ed altre con letti a castello. I servizi e le docce sono tre per piano, con acqua calda sempre disponibile: senza necessità di usare gettoni a pagamento per la loro attivazione. Dispone, inoltre, di un ampio salone ristorante con 80 posti. È dotato di tutte le infrastrutture necessarie per l’accoglienza di portatori di handicap, compreso un ascensore per raggiungere dalla sala ristorante i piani superiori.

Come arrivare:

Accesso da Prà Catinat Da Pinerolo si segue la SS23 fino a Depot, frazione di Fenestrelle che si incontra dopo aver superato Villaretto Chisone e Mentoulles. Prima di entrare nell’abitato di Depot sulla destra salendo, si vede un bivio con indicati Prà Catinat, Colle delle Finestre ed il cartello giallo Rifugio Selleries. Imboccata questa strada si prosegue fina al Centro di Soggiorno di Pracatinat, lo si supera proseguendo ancora per 700 mt. circa. Alla vostra destra troverete un bivio con una pista sterrata (altro cartello giallo) che in 5 km. Vi porterà al rifugio. In estate (da giugno a ottobre) il rifugio è raggiungibile in auto: il tratto di sterrato si presenta a volte un po’ accidentato, ma con le dovute cautele è percorribile con qualsiasi autovettura. In inverno (da ottobre a giugno) si lascia la macchina subito dopo il Centro di Soggiorno di Pracatinat, in un parcheggio nei pressi della sbarra che blocca la strada. Da qui si prosegue a piedi, ed in un’ora e trenta di cammino si raggiunge il rifugio. Camminata comoda con poco dislivello, in ambiente molto panoramico. Accesso da Selleiraut Giunti a Villaretto Chisone, frazione di Roure, alla propria destra salendo si vede la piazza, si svolta in essa e si prosegue in auto seguendo le indicazioni per Selleiraut, Serre e Villaretto Superiore, si prosegue lungo la ripida stradina, sempre asfaltata, fino al suo termine nella Borgata di Selleiraut (1545 m). Posteggiata l’auto si prosegue a piedi superando l’abitato lungo il sentiero n. 337, che passando nei pressi della bella borgata Ors, poi dentro un bosco di larici, conduce, in 1 ora e trenta circa, fino al Rifugio Selleries. Bella camminata consigliabile come alternativa, in estate, a chi non vuole salire al rifugio in macchina.

Escursioni principali:

L’apertura annuale consente di usufruire del Selleries in occasioni molto diverse tra loro.
In estate: Escursioni nel Parso Orsiera Rocciavrè, molto ricco di fauna (è facile incontrare cervi, caprioli, camosci, mufloni, stambecchi e marmotte):  Lago del Laus (0,45 h);  Lago Della Manica (1h); Lago del Chardonnet (1,30 h); Colle del Cuculo (0,40 h); 
Ascensioni: Monte Orsiera 2890 m(2/3 h); Punta Rocca Nera 2852 m (2/3 h); Punta Gavia 2841 m (2/3 h); Monte Cristalliera 2801 m (2/3 h); Monte Rocciavrè 2778 m (3/4 h); Monte Roubinét 2679 m (4/5 h). Alla Cristalliera ci sono una ventina di itinerari alpinistici di varia difficoltà e chiodatura. Sulle sue pareti si sono avvicendati i nomi più importanti dell’alpinismo piemontese. 
In inverno: possibilità di effettuare tutte le escursioni e quasi tutte la ascensioni estive con racchette da neve, ed alcune con sci da sci alpinismo. Con un buon innevamento la gestione del Selleries provvede alla battitura della pista che collega il rifugio con Prà Catinat, permettendo, a chi vuole, di percorrere i circa 6 km con gli sci di fondo. 
Attività con le scuole: il Rifugio Selleries propone attività diversificate rivolte ai ragazzi. Si avvale della stretta collaborazione con un gruppo di Guide Naturalistiche, con le quali organizza attività rivolte all’educazione ambientale ed all’osservazione della flora e della fauna particolarmente ricca, nell’area circostante il Rifugio. È possibile inoltre, con la collaborazione di alcune Guide Alpine, organizzare alcuni giorni di attività più prettamente sportiva: arrampicata in alcune falesie a pochi minuti dal Rifugio, gite con racchette da neve, introduzione alle tecniche di orientamento in montagna con il supporto della bussola.

Apertura:

 Aperto Tutti i Giorni di Tutto l'Anno.

Posti ristoro interni/esterni:

80

Camere / Posti Letto / Bagni:

14 camere. 70 posti letto. 8 bagni con doccia calda.

Gestione / Proprietà:

 Bertin Sylvie e Manavella Massimo - Regione Piemonte 

 

  

Video