Monte Spondascia

Tempo percorso

h 2,30

Difficoltà

EE - Per escursionisti esperti

Dislivello

900 mt

Descrizione:

Il monte Spondascia è una cima molto panoramica, raggiungibile in estate da escursionisti con esperienza e buon allenamento.  

L'itinerario è caratterizzato da un forte dislivello (oltre 800 metri di salita in uno sviluppo di circa 3 km), per questo è consigliato solo a camminatori ben allenati.
Si tratta di una salita prevalentemente su sentiero escursionistico ben segnalato (segni rossi e bianchi), che solo nell'ultimo tratto presenta un tratto di facile arrampicata, attrezzato con catena.

Dalla cima la vista regala uno spendido panorama sul pizzo Scalino, sulle cime del gruppo del Bernina, sul monte Disgrazia, sul pizzo Varuna e su tutta la Valmalenco orientale.
E' inoltre possibile ammirare dall'alto l'imponenza dei due bacini artificiali di Campo Moro e Gera, fino a scorgere il tetto del Rifugio Zoia!

La salita alla cima richiede circa 2 ore di cammino.

Per la discesa è possibile rientrare dallo stesso percorso oppure optare per un tour ad anello che, percorrendo tutta la cresta del monte Spondascia porta fino al passo di Campagneda e poi scende verso il rifugio passando dai laghetti di Campagneda e l'omonimo alpeggio.

Questa variante presenta un livello di difficoltà maggiore rispetto alla salita dalla via normale in quanto sono presenti diversi punti esposti (anche se attrezzati con catene nei passaggi più impegnativi).

Da dove partire?

Rifugio Zoia (mt 2021)

Qualche foto del percorso

I rifugi sul percorso

Rifugio Zoia

"Rifugio Zoia"

Bernina

Altezza: 2021 mt

da €

€ 65 - 95

guarda scheda

Info utili

Tempo percorso:

h. 2,30

Difficoltà:

EE - Per escursionisti esperti

Dislivello:

900 mt

Altezza max raggiunta:

2867 mt

Comune:

Lanzada

Punto di partenza:

Rifugio Zoia (mt 2021)

Abbigliamento consigliato:

Escursionismo. Scarponcini da trekking.

Altri consigli:

Condividi: