Le novità da mountbnb!

La Montagna non è soltanto l’occasione di divertimento e teatro di avventura ma anche, e soprattutto,
il punto di partenza per riflessioni che lasciano il segno nella mente e nel cuore.

GESTORE CERCASI: Il Rifugio Giaf

14 gennaio 2020

Il Caiforni cerca un nuovo gestore per il Rifugio alpino Giaf (1400 m) nelle Dolomiti Friulane.
Gli interessati possono presentare domanda alla sezione entro l'11 febbraio 2020.
➡️ Informazioni e bando: bit.ly/35NzMqy


Il Rifugio sorge su un ripiano boscoso alla base del Coston di Giaf nell’omonima valle. L’ambiente è tipicamente dolomitico con cime frastagliatissime ed arditi torrioni dalle pareti nude e lisce che contrastano con il verde dei boschi situati sui più dolci versanti alla loro base.

STORIA:
un tempo sul luogo esisteva una malga; i lavori per la trasformazione in ritfugio iniziarono nel 1938 ad opera della Guida Alpina Iginio “Bianchi” Coradazzi (che in quei luoghi faceva il pastore), con l’aiuto della moglie e dei figli. Nel trasporto del materiale dal fondo valle collaborarono anche alcuni volonterosi del paese di Forni; ciò permise anche la costruzione della cappella votiva in memoria di Erminio Cella.

CARATTERISTICHE:
il Rifugio è realizzato in materiali diversi, con una decina di vani disposti su tre piani.

ACCESSI:
raggiungibile seguendo la carrozzabile dalla frazione di Forni di Sopra Chiandarens (962 m). La strada è asfaltata nel primo tratto, poi diventa bianca ed è proibito il transito ai mezzi non autorizzati. Si può lasciare la macchina nei pressi del ponte sul Torrente Giaf e proseguire a piedi per la carrozzabile o, meglio, prendendo il sentiero n° 346 aq 1107, poco più avanti del ponte sulla destra (45 min. al Rifugio). Il Giaf è raggiungibile anche dal Passo della Mauria (1249 m) con il sentiero 341 in 2 ore.

PROPOSTE ESCURSIONISTICHE:
Rif. Pordenone (per la Forc. Urtisiel, sent. 361, ore 4, E; per il Biv. Marchi Granzotto); al rifugio Flaiban Pacherini (per il “Truoi dai Sclops ” sentiero delle genzianelle, segnavia personalizzato, ore 7.30, E); anello di Bianchi (sent. personalizzato, ore 2.30, E); AltaVia n°ó; CarniaTrekking; Anello della Dolomiti Friulane; Anello del Cadore .

PROPOSTE ALPINISTICHE:
via normale al monte Cridola; cima Porton di Monfalcon; al Passo della Mauria (per sentiero attrezzato “Giovanni Olivato”)

Fonti: Pagina fb Cai Friuli Venezia Giulia - www.fornidisopra.com

Vuoi segnalarci un errore? Aiutaci a migliorarci, te ne saremo grati!

Segnalaci un errore