Le novità da mountbnb!

La Montagna non è soltanto l’occasione di divertimento e teatro di avventura ma anche, e soprattutto,
il punto di partenza per riflessioni che lasciano il segno nella mente e nel cuore.

Il rifugio Alpino di Cassana e la cultura alpina “SLOW”

02 febbraio 2019

Per tutti coloro che amano l'alta montagna e vorrebbero trascorrere una o più giornate sulle Alpi retiche, in Alta Valtellina per fare passeggiate, restando sempre in quota, escursioni a piedi, o in mountain bike, o con e-bike, oppure gite alpinistiche sulle cime oltre i tremila metri del circondario, posto sul confine italo svizzero: tra Livigno e l'Engadina.
 
Punto di ristorazione e per il pernottamento, il Rifugio Alpino al Passo di Cassana è dal 1984 a disposizione di turisti, e di guide con gruppi che desiderano trascorrere le loro vacanze estive in alta montagna.
 
Il rifugio alpino offre servizio di albergo di alta montagna con la possibilità di soggiornare uno o più giorni, anche con la famiglia, in camere a due o più letti, arredate in stile alpino con la possibilità di fare, ogni giorno, una passeggiata differente immersi nel Parco Nazionale dello Stelvio o nel Parco Nazionale Svizzero, che è il proseguimento del parco italiano in territorio svizzero.
 
Ricavato dalla felice ristrutturazione di una caserma militare difensiva della Prima Guerra Mondiale, data di costruzione 1912, andata poi negli anni in disuso, perché saccheggiata durante la seconda guerra mondiale, ed in seguito aperta e utilizzata come riparo per gli animali; acquistata e completamente riattata nel 1978 da Nelda Gabriella Pianta e Giovanni Battista Galli, mantenendo l'imponente struttura originale esterna con le caratteristiche feritoie ed infissi in ferro originali, anche all'interno la struttura è rimasta la stessa, le camerate al piano terra sono state trasformate in due accoglienti sale ristorazione mentre la cucina, la dispensa ed i servizi igienici sono solo state ammodernate, come gli alloggi ufficiali ed i servizi al primo piano, mantenendo la disposizione originaria. Dalle due ampie camerate al primo piano sono state sapientemente ricavate quattro comode camere, arredate e corredate in stile alpino, con letti per accogliere i turisti e le guide con gruppi.
Si è provveduto anche a ripristinare completamente la strada di accesso al rifugio, che era andata distrutta in molti punti, ed a mantenerla poi, conservando il tracciato originario della mulattiera, per permettere la ristrutturazione, a totale iniziativa e spese della proprietà, e questo è stato fondamentale, per ottenere oggi, una via d'accesso da Livigno verso l'Engadina, dove il turismo escursionistico ed in mountain-bike era già da tempo presente ed infatti le prime mountain-bike in direzione di Livigno, già negli anni ottanta, sono transitate grazie alla presenza di questa via carrozzabile, comodamente percorribile con le due ruote, tanto che poi è divenuto un classico itinerario internazionale di cicloturismo alpino dalla Germania al Lago di Garda.
 
Una storia che coinvolge la famiglia Galli Pianta da ormai una quarantina d'anni e che assicura un luogo di riparo durante la stagione estiva, dal fascino mai superato della vita in alta montagna, a contatto con l'ambiente alpino d'alta quota, la geologia, la flora e la fauna tipica, oltre che con la storia e la cultura delle Alpi. Numerosi testi di storia locale infatti riportano il Passo di Cassana come percorso dagli eserciti coinvolti nelle fasi locali della Guerra dei Trent'anni, anche la toponomastica ricorda questi fatti guerreschi.
 
La cucina semplice e genuina propone piatti valtellinesi e grigionesi, preparati ogni giorno freschi, accompagnati dai rinomati vini di Valtellina.
 
Il rifugio alpino al passo di Cassana è situato nella conca glaciale al di sotto del passo omonimo a 2601 m. s.l.m.; è dotato di una terrazza panoramica da cui si possono ammirare  le cime che vanno dal Gruppo dell'Ortler-Cevedale, al Ghiacciaio dei Forni, alla Cima Piazzi, al Corno di Campo in Val Poschiavo, e dal passo si scorge il Gruppo del Bernina e tutte le cime dell'Engadina.
 
All'interno due ampie sale ristorazione ed al primo piano cinque accoglienti camere a due o più letti,  con riscaldamento e servizi con doccia con acqua calda sul piano.
L'ambiente alpino permette di svegliarsi al mattino e di godere di un'alba, spesso anche sopra le nuvole (mare di nebbia) che incanta, oltre che di una serata con cielo stellato, esente da inquinamento luminoso in quanto distante da centri abitati.
 
I vicini di casa sono marmotte con i loro piccoli, ermellini, lepri alpine, volpi, stambecchi, camosci, aquile, gipeti, corvi imperiali e fringuelli alpini; il nostro giardino dai mille colori, soprattutto nel mese d luglio presenta le specie botaniche caratteristiche della zona, alcune anche rare, tipiche delle praterie alpine d'alta quota: garofanino dei ghiacciai, papavero retico, genziane, androsace, doronicum, ect.
Vi aspettiamo da Livigno in due ore di cammino, partendo dal parcheggio del Ponte Calcheira in Val Federia, oppure in un'ora in mountain-bike (MTB) partendo dalla ciclopedonale di Livigno, oppure in quattro ore di cammino dal parcheggio di Varusch, nel Parco Nazionale Svizzero, a S-chanfs, in Engadina, oppure in due ore in MTB partendo sempre da S-chanfs, in direzione Val Chaschauna.
 
Possibilità di organizzare trekking e tour in MTB di uno o più giorni, anche consultando la bacheca del Rifugio, che presenta numerosi suggerimenti di gite, escursioni ed anche ascensioni nel circondario del Passo di Cassana.
 
La direzione del Rifugio Alpino al Passo di Cassana, nell'augurarvi un felice soggiorno, vi attende per un'esperienza di cultura alpina “slow”, aliena dalle scintillanti proposte “super activ”, ma immersa nella tranquillità dell'ambiente naturale incontaminato e secondo la più classica tradizione escursionistica ed alpinistica.
 

Vuoi segnalarci un errore? Aiutaci a migliorarci, te ne saremo grati!

Segnalaci un errore