"Rifugio Cima d'Asta"

Altezza

2473 mt.

Tempo percorso

0:0 h

Gruppo montuoso

Lagorai - Cima d'Asta

Località

Localita' Cima D'asta

Descrizione:

Il Rifugio S.A.T. Brentari è una comoda presenza a pochi minuti dalla muraglia meridionale costellata di torri, favorevolmente esposte al sole. Sul bastione sud di Cima d’Asta si contano una trentina di vie che sono state aperte a partire dal 1952.
Negli ultimi anni l’amore e la passione delle guide alpine locali e dei rifugisti che si sono alternati alla conduzione del Rifugio hanno incrementato e rilanciato l’interesse alpinistico e sportivo in quest’area.
Maggiori info nella guida LAGORAI CIMA D’ASTA (arrampicare sul granito delle dolomiti) Edizioni Versante Sud.Conz-Tomio.
Un ottimo libro per escursionisti in cerca di nuove esperienze è senz’altro: “CIMA D’ASTA – Proposte per un escursionismo alternativo” Gioppi-Vitlacil

Come arrivare:

DALLA VALSUGANA - ALTOPIANO DEL TESINO
paese di Pieve Tesino, strada carrozzabile fino a Malga Sorgazza. Da qui per il sentiero SAT n°327, in ore 3

DALLA VALLE DI PRIMIERO
in località  Chiesetta del Pront, vicino al Rifugio Refavaie, per il sentiero SAT n° 338 e 364 in 4-5 ore;

DALLA VAL DI FIEMME (TAPPA 'SENTIERO ITALIA')
Ponte delle Stue(Molina di Fiemme), per il sentiero n° 318 a Malga Val Cion, strada forestale fino a Passo 5 Croci, sentiero n° 326 fino a Forcella Magna, abbassarsi al sentiero n° 327 e per questo al Rifugio in 7-8 ore.

DALLA VAL CAMPELLE (PONTE CONSERIA)
sentiero n° 326 a Passo 5 Croci, da qui come itinerario precedente.

ALTERNATIVA PIÙ IMPEGNATIVA
da Forcella Magna, per sentiero attrezzato G. Gabrielli n° 375 al Rifugio O. Brentari

Escursioni principali:

Le architetture compatte e slanciate della Cima d’Asta, formate da solido granito, abbinate a conformazioni massicce ed omogenee come le placconate, i diedri, gli spigoli, le fessure, danno agli alpinisti la chiave di volta per performances così diverse da quelle a cui sono abituati nelle “Dolomiti”.
Il tipo di arrampicata che queste pareti impongono, prevede progressioni con tecniche di incastro in fessura, di aderenza su placca, passaggi su piccole tacche e spaccate nei diedri.
Il sogno di ogni arrampicatore!
In più, altra caratteristica fondamentale: qui l’alpinista è fuori dalle consuete code delle classiche vie di “moda” delle Dolomiti e può godersi l’atmosfera privilegiata dell’età  pionieristica, il silenzio di luoghi rimasti appartati.

ESCURSIONI
Approfittando del punto d’appoggio costituito dal Rifugio Brentari, si affronta al mattino (dopo una comoda dormita e un’abbondante colazione) l’ascensione alla vetta che lo sovrasta; ne vale la pena per godere il vastissimo panorama: tutto il Lagorai a nord e la conca del Tesino a sud che digrada dolcemente verso la Valsugana, fra pascoli verdeggianti e infinite lastronate di rocce metamorfiche. Sembra davvero di essere in cima ad un'”isola cristallina”, come fu definita alla fine del XIX secolo dai primi geologi che si appassionarono e diffusero la conoscenza delle particolarità geologiche di Cima d’Asta. – Ascensione alla Cima d’Asta in due giornate, pernottando al rifugio, affrontando di buon mattino gli ulteriori 400 m che portano al Zimon, la vetta a 2847m. – Escursione in giornata per i più allenati.

TREKKING
Giro del Zimon: trekking ad anello di due giorni. – Alta Via del Granito: trekking ad anello di tre giorni fra Sorgazza Cima d’Asta Cimon Rava e Caldenave. Percorribile in entrambi i sensi: giro Verde (antiorario) o Arancio (orario). Tempi: Giro Verde – primo giorno 3 ore, secondo giorno 7 ore, terzo giorno 5 ore. Per info sul percorso visitare il sito www.altaviadelgranito.com. Trekking incluso nel percorso Translagorai. Percorso inserito nel progetto “La Montagna Racconta”. – Lagorai Panorama: trekking ad anello di quattro giorni. Per info sul percorso visitare il sito www.lagoraipanorama.altervista.org.

ARRAMPICATE
La peculiarità di Cima d’Asta consiste nella qualità della roccia: essa è un’isola granitica singolare nelle Dolomiti e nelle Alpi orientali in genere. – Arrampicata sulla parete sud della Cima d’Asta.

IMMERSIONI
Il laghetto alpino, profodo 38 m che riempie una conca glaciale sotto il ciglione su cui sorge il Rifugio, È il più profondo d’Europa a queste altitudini. L’opportunità unica di studio e scientifica è l’immersione in questo splendido lago.

SPORT INVERNALI
Sci alpinismo e arrampicata su ghiaccio nella stagione invernale.

Rifugi Vicini

Rifugio Caldenave

"Rifugio Caldenave"

Lagorai - Cima d'Asta

Altezza: 1792 mt

guarda scheda
Rifugio Consèria

"Rifugio Consèria"

Lagorai

Altezza: 1848 mt

guarda scheda

"Rifugio Cima d'Asta"

Pieve tesino (Trento)
Telefono:

+39 0461 1637778

Cellulare:

+39 347 8402125

Pernottamento
e colazione

-

Mezza pensione
con colazione

-

Apertura:

 Dal 20 giugno al 20 settembre

Posti ristoro interni/esterni:

Camere / Posti Letto / Bagni:

l Rifugio S.A.T. Cima D’Asta “O. Brentari” è confortevole ed accogliente, dispone di 56 posti letto suddivisi in camerate e stanze più piccole con vista Lago e Cima.
 

Gestione / Proprietà:

 Gestione: Emanuele Tessaro - Proprietá:  CAI - SAT