"Rifugio Fanes"

Altezza

2060 mt.

Tempo percorso

2:0 h

Gruppo montuoso

Alpe di Fanes

Località

San Vigilio di Marebbe

Descrizione:

Il Rifugio Fanes si trova sull’Alpe di Fanes che sovrasta San Vigilio di Marebbe. Il rifugio, nato nel 1928, ha una lunga tradizione. L’atmosfera nel tempo non è cambiata: dovunque troverete fotografie, ricordi, storie e oggetti singolari che richiamano l’origine ladina del luogo. La vista meravigliosa sulle Dolomiti di Fanes, la ricca offerta culinaria e la calorosa ospitalità rendono la giornata al Rifugio Fanes un’esperienza indimenticabile.

Gli ospiti possono fermarsi per un pranzo o una merenda, qualcosa di caldo nelle giornate gelide d'inverno o per trovare un riparo dalla calura estiva. Il rifugio, specialmente in questa sala, è il museo di se stesso e di tutte le persone che hanno trascorso i loro momenti più intensi a contatto con la montagna.

La Stube
Appena entrati nel rifugio, subito sulla destra si apre una porticina di legno che vi conduce alla Stube, tutta foderata in legno con al centro la bellissima stufa in muratura e maiolica bianca e blu.
I tavoli, piccoli e accoglienti, le candele, gli utensili della cucina che si usavano "una volta", gli orologi, le sculture in legno e agli antichi attrezzi per affrontare la montagna vi faranno sentire in un altro mondo.
Un angolo dove trovare la pace, il silenzio e il tepore del fuoco.

Come arrivare:

Rifugio Fanes 2060 m.
I-39030 S.Vigilio di Marebbe
Val Badia Dolomiti Italy


Il Rifugio Fanes si trova nel cuore delle Dolomiti, nel leggendario regno di Fanes all'interno del Parco Naturale di Fanes - Senes - Braies.
Il Rifugio Fanes è raggiungibile a piedi da La Valle, da San Leonardo in Badia, da San Cassianoe da Cortina d'Ampezzo.

D'inverno è possibile raggiungerlo con gli sci, a piedi, con le ciaspole o con il gatto delle nevi da Pederü (6 Km), d'estate è attivo un servizio di trasporto in jeep per i clienti pernottanti.

L'altopiano di Fanes, invece, presenta più possibilità d'accesso:
il più classico, da nord, conduce per la Val dai Tamersc (Al Plan/S. Vigilio - Pederü)
da La Valle vi si giunge attraverso la Val de Fanes per il Passo S. Antonio
da sud/ovest, San Cassiano (Capanna Alpina)
da ovest (La Villa - Forcela de Medesc oppure Pedraces - Santuario Santa Croce - Forcela de Sas dla Crusc)
da est/sudest (Cortina d'Ampezzo) per la Val de Fanes (Podestagno - Punt Alt - Fanes Grande)
 

Escursioni principali:

Il modo migliore per iniziare una giornata è con una passeggiata nella natura. Il Rifugio è un vero e proprio paradiso per gli escursionisti e gli alpinisti. Tra boschi folti, prati innevati e le Dolomiti maestose a fare da cornice potrete scoprire alcuni degli itinerari più belli ed emozionanti: a piedi, in bici, con gli sci o con le ciaspole. Non mancheranno gli incontri con la fauna locale, come le marmotte che sbucheranno dalla roccia e vi accompagneranno lungo il cammino.

Le escursioni suggerite qui di seguito rappresentano solo alcuni esempi delle numerose opportunità offerte nella zona di Santa Croce-Fanes per escursionisti, alpinisti, scalatori, ciclisti, sciatori e ciaspolatori. Tutte le descrizioni delle escursioni sono fornite secondo le nostre migliori conoscenze. In montagna, tuttavia, possono verificarsi in ogni momento delle modifiche nelle condizioni dei sentieri e delle segnaletiche. Le escursioni vengono effettuate sempre a proprio rischio. Non è possibile garantire in alcun modo l’accuratezza delle informazioni né l’assunzione di qualsiasi responsabilità. In caso di dubbio, è possibile ottenere informazioni direttamente qui in rifugio, tramite il servizio turistico e le guide alpine.

PROPOSTE ESCURSIONI

Val di Fanes: itinerari per passeggiate nel Parco Naturale
Il Parco Naturale Fanes Senes Braies e la Val di Fanes con le sue montagne sono il luogo ideale per percorrere itinerari sia semplici che più difficili da affrontare da soli o con la famiglia.

Rifugio Fanes - Forcella Medesc (m 2591) - S.Cassiano (Alta Badia)
Meravigliosa e lunga traversata panoramica da una valle all'altra che esige una buona condizione fisica.
Dalla Forcella è visibile quasi tutto il territorio dell'Alta Badia con le varie cime dolomitiche circostanti.
Caratteristiche: Escursione che passa dall'Alpe di Fanes Piccola (Valle di Marebbe) attraverso il Forcellone Medesc alla Val Badia; é raccomandata particolare prudenza in caso di nebbia, la quale può creare seri problemi di orientamento; tratto iniziale di discesa dalla forcella su ripido ghiaione.
Dislivello e tempo: itinerario su sentiero di montagna con notevole sviluppo in buona parte della salita sul caratteristico lastricato di Fanes; dislivello in salita 550 m, in discesa 1050 m, ore 5-6.
Descrizione: Si parte dal Rifugio Fanes seguendo il sentiero n.12 che tende subito verso sinistra e si snoda attraverso un rado bosco di pini cembri segnati dalle intemperie. Dopo la prima impegnativa salita si arriva alla grande conca erbosa del Lé Parom (Lago Parom) sulla sinistra del sentiero. Si continua ad ampio semicerchio aggirando il contrafforte roccioso del massiccio Lavarella e si giunge infine alla Forcella Medesc (m 2591), denominata anche Passo La Varella. Da questa si scende lungo uno scosceso ghiaione con pini mughi, per incontrare il bosco ai piedi delle pareti rocciose.
Si prosegue attraverso il bosco ed arrivati all'incrocio con il sentiero n. 15, che arriva dall'Ospizio S. Croce, si segue questo verso sinistra. Si continua in leggera e piacevole discesa fino ad arrivare direttamente a San Cassiano (m 1537). Continuando sul sentiero n. 12 si può scendere a La Villa.
Precisazione: La Forcella Medesc é raggiungibile anche sul sentiero n. 7 fino al congiungimento con il n. 12.

Al chiaro di luna
Facile itinerario notturno a piedi di circa 3/4 ore con partenza e arrivo a Pederü. Suggestioni e richiami di antiche leggende ladine.
Contatto: Apt di San Vigilio di Marebbe - Tel.: +39 0474 501037

Capanna Alpina-Fanes-Pederü
Itinerario a piedi di circa 6 ore. Si parte dalla Capanna Alpina (1.726 m), erta salita fino al Col de Locia (2.069 m). Passando dalla Malga Fanes Grande, si raggiunge il Passo di Limo (2.172 m) e si prosegue alla volta del Rifugio Fanes (2.060 m). Si scende a Pederü (1.545 m), facendo ritorno a S. Vigilio con l'autobus di linea.

Sci alpinismo nel Parco Naturale Fanes Senes Braies
Gli impianti di risalita più vicini sono a Plan de Corones, fuori dal Parco naturale di Fanes - Senes - Braies a 18 km.
Attenzione! Alcune delle escursioni proposte necessitano di un'adeguata preparazione, attrezzatura e/o di una guida esperta perché sono pericolose!
Se volete portarle con voi, cliccate qui, stampatele e riponete il documento nel vostro zaino.
Le proposte per escursioni sugli sci sono state prese dal libro FANES - Wandern durch Geschichte und Landschaft di Peter Kübler e tradotte.
Prima di partire è necessario consultare il Bollettino Valanghe
nel web: www.provinz.bz.it/valanghe
per WAP: wap.provinz.bz.it
via Self-fax: +39 0471 270555 - +39 0471 271177
via telefono: +39 0471 270555 - +39 0471 271177

Rifugi Vicini

Rifugio Fodara Vedla

"Rifugio Fodara Vedla"

Dolomiti

Altezza: 1980 mt

guarda scheda
Ücia dles Muntagnoles

"Ücia dles Muntagnoles"

Parco Naturale Fanes Sennes Braies

Altezza: 2022 mt

guarda scheda

"Rifugio Fanes"

San Vigilio di Marebbe (Bolzano)
Telefono:

+39 0474 501097

Cellulare:

+39 348 390 0660

Pernottamento
e colazione

€ 34 - 66

Mezza pensione
con colazione

€ 56 - 97

Apertura:

 Aperto tutto l´anno.

Posti ristoro interni/esterni:

Le ricette della cucina del Rifugio Fanes non sono certo un aspetto da trascurare.
Ogni giorno troverete specialità esclusive sempre ben presentate e preparate con ingredienti genuini. 
Si predilige la cucina ladina, ma sono proposti anche piatti della cucina nazionale e internazionale.
Anche i "golosoni" possono trovare grandi soddisfazioni al Rifugio Fanes.
La scelta dei vini, delle grappe e dei liquori è vasta e molto curata, con particolare attenzione ai tipici prodotti altoatesini.

Camere / Posti Letto / Bagni:

Il nostro rifugio in Val Badia sull’Alpe di Fanes è stato completamente rinnovato nell'estate 1996. Attualmente, dispone di accoglienti camere da 2 a 4 posti per un totale di 65 posti letto.
Alcune doppie sono complete di servizi privati, le altre dispongono dei servizi comuni del rifugio.
Per gruppi più numerosi il rifugio Fanes mette a disposizione 3 dormitori da 10 posti letto cadauno con servizi igienici in comune.
Al Rifugio Fanes esistono soluzioni di alloggio di diverse tipologie e siamo sicuri che troverete ciò che fa per voi.

Gestione / Proprietà:

 Max e Petra

 

  

Benvenuti al Rifugio Fanes dove ha sempre regnato l'allegria!
Qui sull’Alpe di Fanes ogni occasione è buona per far festa: i suonatori sono i benvenuti e "gli spiriti di Fanes" si aggirano spesso fra gli ospiti per tutta la notte.
Non è mutata negli anni questa stupenda atmosfera, dovunque si trovano fotografie di ricordi e di persone, ritagli di giornali, pietre dalle forme strane, residuati di guerra, oggetti singolari accumulati nel corso degli anni. Come il padre Alfred, anche l'attuale gestore, il figlio Max con la moglie Petra, sono ben consapevoli del loro ruolo e nonostante l'avvento del turismo di massa, intendono conservare intatte le caratteristiche del rifugio Fanes.

Video