"Rifugio Curò"

Altezza

1915 mt.

Tempo percorso

2:0 h

Gruppo montuoso

Conca del Barbellino

Località

Loc. Curò - Valseriana

Descrizione:

Il rifugio Curò, situato a 1915 m, è stato il secondo rifugio ad essere inaugurato dal CAI di Bergamo nel 1886, dopo quello di Cà Brunona. Il nome deriva dall' ing. Antonio Curò allora presidente del CAI di Bergamo. Nel 1973 su progetto del geom. Luigi Locatelli ne venne costruito un secondo attualmente utilizzato. Il rifugio dispone di 92 posti letto distribuiti in camere da 4 - 6 - 8 - 10 – 12 persone con la possibilità di prenotare l’ intera camera ( con. n. posti letto appena superiore al n. delle persone occupanti la stanza ) con un supplemento di € 2,00 a persona, bar, due sale da pranzo, saletta conversazione con camino e bagni in comune. Disponiamo inoltre di n. 2 docce funzionanti a gettone al costo di € 3, biancheria doccia € 1,00 e sacchi letto monouso € 3. Il nostro cuoco potrà deliziarvi con piatti tipici, formaggi, salumi e dolci fatti in casa il tutto accompagnato da una selezione accurata di vini.

Come arrivare:

Dall'uscita dell' autostrada A4 prendere la statale della Valle Seriana e seguire indicazioni per Valbondione (circa 50 Km da Bergamo). Giunti al paese di Valbondione si supera la chiesa parrocchiale e si lascia l' auto nel parcheggio nei pressi del Palazzetto dello Sport o in località Grumetti. Da qui dopo un breve tratto di strada comunale asfaltata si prende la mulattiera ( segnavia CAI n. 305 ) che si snoda in stupendi boschi di faggi e abeti per la sua prima parte e continua poi in un ambiente ampio dove il bosco cede il posto ad una vegetazione più bassa. La mulattiera termina con uno spettacolare intaglio nella roccia a strapiombo sulla sottostante vallata. Giunti a circa 1600 mt. (1h e 45 minuti dalla partenza circa) è possibile, anzichè proseguire per la mulattiera risalire il cosidetto scarico, una sorta di sentiero piuttosto faticoso il cui transito è facilitato dalla presenza di alcune catene.

Escursioni principali:

NEL CUORE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE La zona dei laghi artificiale e naturale e le numerose cime che gli fanno da corona (ben 20 cime oltre i 2700 m) sicuramente sono una delle più frequentate dagli escursionisti bergamaschi, questa merita veramente di essere percorsa in lungo e in largo sia in primavera con le classiche sci alpinistiche e i suoi canali nord innevati che in estate proponendosi come snodo fondamentale sul sentiero delle Orobie, qui si può scegliere se concludere al rifugio Tagliaferri oppure al rifugio Albani. Eccovi alcune delle vette raggiungibili dal rifugio: Pizzo Recastello, Monte Gleno, Pizzo Tre Confini, Pizzo Strinato, Monte Torena, Cime di Caronella, Pizzo Diavolo di Malgina, Pizzo Coca.

Rifugi in E-Bike

Da Valbondione al Rifugio Barbellino

"Da Valbondione al Rifugio Barbellino"

Estate e autunno

Grado di difficoltà: 2

guarda scheda

Rifugi Vicini

Rifugio Barbellino

"Rifugio Barbellino"

Alta Val Seriana

Altezza: 2130 mt

guarda scheda
Rifugio Brunone

"Rifugio Brunone"

Pizzo del Diavolo di Tenda

Altezza: 2297 mt

guarda scheda

"Rifugio Curò"

Valbondione (Bergamo)
Telefono:

+39 034644076

Cellulare:

+39 3331013878

Pernottamento
e colazione

€ 25 (15 per i soci CAI)

Mezza pensione
con colazione

€ 42 (33 per i soci CAI)

Apertura:

 Aperto dal 01 giugno al 30 settembre tutti i giorni e dal 1 maggio al 1 giugno e dal 01 ottobre al 01 novembre i week - end.

Posti ristoro interni/esterni:

150

Camere / Posti Letto / Bagni:

14 camere; 92 posti letto e 10 bagni

Gestione / Proprietà: