Da Alba di Canazei al Passo Ombretta passando dal Rifugio Contrin

Tempo percorso

h 3,0

Difficoltà

EE - Per escursionisti esperti

Dislivello

1200 mt

Descrizione:

La val Contrin è una delle più belle valli pensili delle Dolomiti, sospesa sulla val di Fassa e cinta dalle imponenti pareti di celebri colossi dolomitici come il Gran Vernel, la Marmolada, le Cime d’Ombretta, le Cime Cadine, il Sasso Vernale e il Colac. 
Giunti al Passo Ombretta, si avrà una splendida vista della capanna Punta Penia a 3343 metri di quota che da qui sembra vicinissima.

Si parte dal parcheggio della funivia Ciampac ad Alba di Canazei, a circa 1500 m seguendo il segnavia 602 che su una larga strada sterrata si infila in una fitta foresta di abeti e con una serie di ripide svolte che porta alla quota di 1736 m dove si trova la Baita Contrin.
Da qui, il percorso si distende quasi senza pendenza sul magnifico pianoro pensile della val Contrin, in un ambiente ampio e luminoso, con alla sinistra la scenografica Pala di Vernel che precipita con un taglio perfettamente verticale sul sottostante Rio Contrin.
Più avanti, superato il ponte sul Rio ci si infila in un tratto boscoso e dopo alcune svolte ci si porta ai 1828 m. della Malga Contrin de sot (o Baita Robinson), secondo punto di ristoro. A breve distanza, sempre su comoda sterrata si giunge ai 2074 del Rifugio Contrin (fin qui in circa 2 ore), terzo ed ultimo punto d’appoggio dell’intero percorso. 
Lo storico rifugio Contrin, uno dei tanti testimoni della Grande Guerra del 1915-18, si trova in uno dei luoghi più spettacolari delle Dolomiti, posto su una gobba erbosa, coronato dalle imponenti pareti di Cima Ombretta, 3011 metri e il gruppo della Cima Uomo, all’imbocco della selvaggia Val Rosalia, cinta a sua volta dai bastioni calcarei del Piccolo e Gran Vernel e della Marmolada.
Il sentiero prosegue sul retro del rifugio verso la piccola chiesetta seguendo il segnavia 606/610 per la ripidissima Val Rosalia. 
A destra la Malga Contrin de sora, poco dopo il rifugio Contrin. Poi il sentiero diventa sempre più ripido e l’erba lascia presto il posto a rocce, ghiaie e sfasciumi e il sentiero si alza ripidamente permettendo di godere della straordinaria vista sulla Val Contrin e più oltre, verso il Passo San Nicolò e il Col Ombert. Giunti ad un bivio a quota 2400 metri si prosegue dritto tra le rocce, lasciando a destra il sentiero che risale fino alla forcella Marmolada.  Da qui per il Passo Ombretta ci vuole ancora un’ora esatta di cammino.
Le pareti di Cima d’Ombretta e della Marmolada si stringono e si giunge nei pressi di una piccola conca di origine glaciale dove ristagna un po' d'acqua. Da qui in poco più di mezz'ora si arriva al passo, con una vista che ripagherà ampiamente la fatica. 

 

Da dove partire?

Alba di Canazei

Qualche foto del percorso

I rifugi sul percorso

Rifugio Contrin

"Rifugio Contrin"

Marmolada

Altezza: 2016 mt

da €

€ 45 - 63

guarda scheda

Info utili

Tempo percorso:

h. 3,0

Difficoltà:

EE - Per escursionisti esperti

Dislivello:

1200 mt

Altezza max raggiunta:

2703 mt

Comune:

Alba di canazei

Punto di partenza:

Alba di Canazei

Abbigliamento consigliato:

Trekking

Altri consigli:

Condividi: