"Rifugio Zoia"

Altezza

2021 mt.

Tempo percorso

0:10 h

Gruppo montuoso

Bernina

Località

Sondrio

"Rifugio Zoia"

Lanzada (Sondrio)
Telefono:

+39 0342451405

Cellulare:

+39 3490061085

E-mail:

rifugiozoia@gmail.com

Pernottamento
e colazione

€ 35 - 55

Mezza pensione
con colazione

€ 50 - 70

Descrizione:

Montagna, sport, trekking, ciaspole, natura, cucina Valtellinese e relax..
A soli cinque minuti a piedi dall'auto, il Rifugio Zoia si trova in una posizione strategica che regala un panorama unico sul paesaggio alpino della Valmalenco, splendida valle della Valtellina; nel cuore del Gruppo del Bernina, su un'altura posta sopra l'abitato diCampo Moro, in una posizione dominante che permette di godere di un fantastico panorama. 
La massiccia figura del Pizzo Scalino che spicca alle sue spalle è il biglietto da visita con il quale il Rifugio si presenta. Muovendo lo sguardo a 360° si può ammirare la vallata dellaValmalenco, sovrastata in lontananza dalle pendici del Monte Disgrazia.
Il Rifugio propone i migliori piatti della tradizione Valtellinese.
Sciatt, pizzoccheri e gnocchi Valtellinesi, polenta con selvaggina, brasato, costine, luganeghe, taroz e altre specialità locali. Ogni pasto può essere accompagnato da salumi eformaggi nostrani e da bottiglie di buon Vino Valtellinese (tra cui Sassella, Inferno, Grumello, Sforzato). 
Infine, non possono mancare letorte e le crostate della casa e per finire… un buon Genepì!
La cucina casalinga è arricchita dal panorama che si può apprezzare dal terrazzo all'aperto e dalle sale da pranzo interne.

Come arrivare:

Il Rifugio Zoia si trova in località Campo Moro, nel comune di Lanzada in Valmalenco (Valtellina, Sondrio).
La Valmalenco è una splendida valle, che da Sondrio si apre verso Nord, fino al confine con la Svizzera.
Nel cuore delle Alpi Retiche, la Valmalenco custodisce le vette più alte della Lombardia, rappresentate dalle cime del Gruppo del Bernina.

Il Rifugio Zoia è raggiungibile da Sondrio in circa un'ora di auto (completamente su strada asfaltata) attraverso la strada provinciale della Valmalenco in seguito, da Lanzada, seguendo le indicazioni prima per Campo Franscia, poi per Campo Moro.

Dal parcheggio di Campo Moro, ci trovate in alto sulla vostra destra, su un piccolo promontorio, raggiungibile in 5 minuti a piedi su facile sentiero. Per i bagagli c'è la teleferica.

Accessibilità Invernale: anche in inverno la strada è sempre aperta, ma negli ultimi 7 km (da Campo Franscia a Campo Moro) il fondo stradale potrebbe essere innevato, quindi per salire in auto servono necessariamente ipneumatici invernali o le catene.

Escursioni principali:

Attorno al Rifugio, boschi di conifere fanno da cornice allo splendido paesaggio. Verso valle si trova il bacino artificiale di Campo Moro, dove è possibile praticare la pesca alla trota. 
Dal rifugio partono numerosi sentieri che in estatepermettono di raggiungere attraverso fantastici trekking gli altri rifugi della Valmalenco (collegati tra loro dall'Alta Via), gli alpeggi, i laghi alpini, le vette del Gruppo del Bernina e il Pizzo Scalino. 
In inverno, il paesaggio ricoperto dalla neve è il luogo ideale per le ciaspolate e per lo scialpinismo.
ALPINISMO: Da sempre il Rifugio Zoia rappresenta un importante punto di partenza per tutti gli alpinisti che vogliono raggiungere le cime del Gruppo del Bernina e il Pizzo Scalino. 
TREKKING: Il Rifugio Zoia è un crocevia da cui si diramano numerosi Sentieri e Mulattiere che conducono agli altri rifugi della Valmalenco, agli alpeggi, ai laghetti alpini e alle vicina Svizzera attraverso bellissimi trekking.
In poche ore di cammino si raggiunge il Sentiero Glaciologico ai piedi del ghiacciaio di Fellaria.
Il Rifugio Zoia è tappa dell'itinerario internazionale 'Via Alpina' che attraversa tutto l'arco alpino, dalla Slovenia fino alla Francia.
MOUNTAIN BIKE: La maggior parte dei sentieri è anche percorribile con Mountain Bike, per le quali è possibile programmare uscite di diverso livello di difficoltà e per per tutte le specialità, dal Cross Country al Freeride...
CLIMBING: A pochi minuti di cammino è possibile raggiungere le Falesie dello Zoia, tra le più conosciute e apprezzate di tutta la Valmalenco. Un vero paradiso per i free climber!
CANYONING: Per chi ama gli sport più avventurosi consigliamo una discesa nel Cormor un canyon spettacolare, unico nel suo genere, da dicendere con Guida Alpina e con la necessaria attrezzatura tecnica.


 

Apertura:

 ESTATE: aperti tutti i giorni dai primi di Giugno fino alla fine di Settembre.
AUTUNNO: aperti tutti i weekend del mese di Ottobre fino al 1 Novembre (apertura infrasettimanale su prenotazione).
NOVEMBRE: chiusura stagionale
INVERNO/PRIMAVERA: aperti tutti i weekend da inizio Dicembre fino ai primi di Maggio(apertura infrasettimanale su prenotazione)
NATALE/CAPODANNO: aperti tutti i giorni dal 26 Dicembre al 6 Gennaio 

Posti ristoro interni/esterni:

100

Camere / Posti Letto / Bagni:

La recente ristrutturazione ci ha permesso di accostare la semplicità di un ambiente rustico e tradizionale alle comodità del giorno d'oggi. 
Il rifugio dispone di 13 camere e camerette (di cui 3 matrimoniali), per un totale di 60 posti letto. Le camere sono semplici ed essenziali, ma tutte dotate di riscaldamento, bagno privato con wc, doccia eacqua calda.
Da ogni camera è possibile ammirare un panorama unico sui monti del gruppo del Bernina e sulle vallate sottostanti.E' inoltre presente un solarium riservato ai clienti che si fermano per il pernottamento.
Il Rifugio Zoia è una struttura ecosostenibile, il riscaldamento dell'acqua è infatti  garantito ogni giorno dai pannelli solari installati sul tetto.

Gestione / Proprietà:

 Emanuele Bergomi

Video